La storia di Ornella Baselice

La storia di Ornella Baselice

Ciao a tutti mi chiamo Ornella, ho 53 anni e ho partecipato all’età di 8 anni alla 15° edizione dello Zecchino d’Oro con la canzone intitolata “Io con chi sto”. La mia passione per il canto è nata fin da piccola.

Ogni anno partecipavo alle manifestazioni canore della parrocchia e della scuola che frequentavo ed inoltre ero solita guardare e ascoltare ogni edizione dello Zecchino d’Oro, imparando a memoria tutte la canzoni. La mia indimenticabile esperienza allo Zecchino d’Oro è iniziata nell’estate del 1971, quando nel solito posto di villeggiatura, Scauri (LT), annunciavano dal lido l’apertura delle selezioni. Io contentissima, subito, mi recai dai miei genitori, chiedendogli il consenso di poter partecipare. Loro, felici della mia richiesta e con immensa fiducia per le mie doti canore, acconsentirono. Così feci e passai la prima selezione con la canzone “è fuggito l’agnellino”, che mi accompagnò anche nelle successive. Dopo circa 5-6 mesi, tornando da scuola, seppi dell’arrivo della famosa convocazione all’ultima selezione a Bologna. Felicissima e accompagnata da mio padre e dai miei fratelli, arrivai alla meta ove conobbi la famosa e unica Mariele, che ricordo con dolcezza soprattutto per i suoi preziosi insegnamenti. Una volta passata anche l’ultima selezione, mi assegnarono la canzone che, da lì a poco, avrei cantato sul palco dello Zecchino d’Oro: “Io con chi sto”.

Con grande entusiasmo ho cercato di interpretare questa canzone al meglio, entrando proprio nella veste di una piccola ragazzina triste per la separazione dei propri genitori. Questa canzone, infatti, affrontava un tema parecchio delicato, quello del divorzio e quindi forse, non troppo adatta ad una manifestazione per bambini, motivo per cui non andò in finale, poiché, come si sa, sono proprio i bambini ad effettuare le votazioni. Nel dispiacere di non essere arrivata in finale, ricordo comunque la felicità provata per i sinceri apprezzamenti espressi dai genitori dei bambini partecipanti, dagli organizzatori e dallo stesso autore della canzone. Ma forse, la soddisfazione più importante è stata quando chiesero alla grande Mariele, quale fosse la sua canzone preferita e lei rispose citando la mia. A distanza di tanti anni, posso dire che questa è stata un’esperienza meravigliosa, che porterò sempre nel cuore. Baci, Ornella

 

No comments yet. Be the first one to leave a thought.
Leave a comment

Leave a Comment