LA STORIA DELLO ZECCHINO D'ORO: GLI ANNI NOVANTA – 1

LA STORIA DELLO ZECCHINO D'ORO: GLI ANNI NOVANTA – 1

LA TESI INTERATTIVA DI LEVIA MESSINA – GLI ANNI NOVANTA – 1

1991 Il fiore della solidarietà

L’edizione 1991 dello Zecchino d’Oro vide il lancio dell’iniziativa caritativa II Fiore della Solidarietà: lo Zecchino d’Oro era, dal 1976, patrocinato dall’Unicef, ma il suo impegno concreto in ambito umanitario si limitava al trasmettere il messaggio “Aiutate l’Unicef perché l’Unicef aiuta i bambini di tutto il mondo!”

(escludendo, in quanto appartenenti a un ambito diverso, le opere caritative dell’Antoniano). Dal 1991, l’Antoniano decise di lanciare, ogni anno, attraverso lo Zecchino d’Oro, una sottoscrizione di fondi, tramite conto corrente, da destinare alla costruzione di infrastrutture (ospedali, scuole, collegi) per bambini residenti in Paesi in via di sviluppo, in zone di guerra o colpite da calamità naturali. Ogni anno viene lanciata una nuova iniziativa {sfida, in gergo) e, durante la successiva edizione, vengono trasmesse le immagini delle opere realizzate, intitolate, dal 1995 in poi, a Mariele Ventre.

IL FIORE DELLA SOLIDARIETÀ – OPERE REALIZZATE:

  • 1991: Bangladesh – Tre scuole e vaccinazione di 50.000 bambini a Shelabunia e Khulna
  • 1992: Croazia – Centro di accoglienza con presidio medico per bambini vittime della guerra a Slavonski Brod
  • 1993: Brasile – Casa di prima accoglienza per meninos de rua a Niteròi e villaggio agricolo con scuola a Inoa Maricà
  • 1994: Piemonte – Ricostruzione della scuola materna Borgo Tanaro (in seguito all’alluvione del novembre 1994) e contributo per la ricostruzione della casa di cura Stefanine di Rocchetta Tanaro (AT)
  • 1994: Ruanda – Ricostruzione di 350 case del villaggio di Kiwumu e della zona circostante e ricostruzione della Scuola Professionale Notre Dame de Muordes per ragazze a Bimana.
  • 1995 : Congo – Costruzione di un ospedale pediatrico a Makoua
  • 1996: Tanzania – Costruzione del collegio-scuola professionale Mariele School per ragazze a Namanga
  • 1996: Bolivia – Costruzione della Casa de la Sonrisa de Mariele per bambini senza famiglia a Santa Cruz de la Sierra
  • 1997: Umbria e Marche (in seguito al terremoto del settembre 1997) – Costruzione di un centro per la Comunità a Belfiore (PG’), costruzione della scuola materna Mariele Ventre a Foligno (PG), ricostruzione della Casa della gioventù di San Domenico a Spoleto (PG), ristrutturazione della scuola materna di Fiuminata (MC)
  • 1998 : Papua Nuova Guine – Costrzione della Mariel Ventre Primary School a Sissano
  • 1998 : Perù – Casa famiglia Mariele Ventre per bambini disabili a Cantogrande
  • 1999: Zimbabwe – Casa di cura Mariele Ventre per la cura delle malattie infantili a Ngezi, costruzioni di tre padiglioni in diverse regioni dello Zimbabwe per la cura dell ’aids pediatrico
  • 2000: Romania – Costruzione della casa famiglia Zimbetul casei de Mariele per bambini orfani o vittime dell’abbandono a Braila.
  • 2001: Mozambico – Centro educativo e nutrizionale a Pemba, laboratorio specializzato in analisi chimiche per la prevenzione della trasmissione materno-infantile del virus HIV a Beira
  • 2002: Molise (in seguito al terremoto del 31 ottobre 2002) — Costruzione di una Struttura ricreativa per bambini a Morrone del Sannio (CB)
  • 2002: Cambogia – Costruzione di quattro edifici scolastici a Poipet, in collaborazione con l’Unicef
  • 2003: Palestina – Costruzione della scuola materna Mariele Ventre a Betlemme,per bambini ebrei e musulmani
  • 2004: Italia – raccolta di fondi per infrastrutture per la Terza Età, in collaborazione con l ‘Associazione Italiana Calciatori (AIC)

No comments yet. Be the first one to leave a thought.
Leave a comment

Leave a Comment